Copre le esigenze dei tonnellaggi medio-grandi ed è ideale per la produzione di casalinghi, elettrodomestici, elettronica e Automotive.

La gamma di presse TES è composta da 8 gruppi di chiusura nella fascia da 610 a 1500 tonnellate e da 11 gruppi iniettore.

Taglie di iniettori disponibili, Euromap 4170 e 6000 cm3 con volumi massimi di iniezione compresi tra 1574 e 4000 cm3.

Sono disponibili 3 diversi diametri vite per ciascun iniettore e 3 gruppi iniettore per ciascuna chiusura.

Le presse sono altamente affidabili, con bassi costi di esercizio ed elevate capacità di plastificazione e di iniezione.

Un concetto innovativo del circuito idraulico garantisce che la portata e la pressione dell'olio siano esattamente quelle richieste dal carico.

Controllo elettronico “e-ONE” con interfaccia touch screen da 15": elevate prestazioni, ripetitività e connettività.

  • x

     
  • Skills

    • Gruppo pompa a triplo stadio.
    • Gruppo motore elettrico raffreddato a liquido.
    • Centrale motore-pompa su smorzatori di vibrazione.
    • Scambiatore a fascio tubiero esterno alla vasca.
    • Vasca olio a tenuta per limitare l’ inquinamento dell’ olio da agenti esterni.
    • Pannelli insonorizzati di copertura della centrale idraulica per limitare l’ inquinamento acustico.
    • Struttura compatta, componenti ad elevata accessibilità.
    • Elevate risposte dinamiche e precisione di movimento.
    • Cambio rapido del cilindro di plastificazione .
    • Sistema idraulico per la rotazione laterale del gruppo per facilitarne le operazioni di manutenzione.
    • Profilo vite a rapporto compressione variabile e dipendente dal diametro (tecnologia CRDD).
    • Pressione specifica sul materiale minima 1500 bar, massima 2500 bar.
    • Azionamento idraulico rotazione vite di plastificazione con motore ad elevata coppia o in alternativa azionamento di tipo elettrico.
    • Azionamento elettrico rotazione vite di plastificazione con motore comandato da inverter (opzional).
    • Controllo temperature zone con sistema PID.
    • Raffreddamento a liquido della zona di alimentazione materiale.
    • Doppia ginocchiera a cinque punti con perni in acciaio nitrurato e boccole in acciaio al cromo temprato.
    • Piani in fusione monoblocco di ghisa, cave a T per il fissaggio stampo.
    • Colonne in acciaio ad alta resistenza con riporto di cromo ad elevato spessore e rettificate.
    • Piano mobile supportato da pattini auto-lubrificanti a scorrimento su lame guida rettificate fissate al basamento.
    • Dispositivi anti inquinamento della zona di caduta pezzi.
    • Monitoraggio continuo della pressione e del livello dell’olio di lubrificazione.
    • Estrattore centrale a piastra con stelo pistone cavo.
    • Piastra di estrazione con forature filettate.
    • Controllo e gestione estrattore centrale multicolpo.
    • Sovrapposizione movimento apertura stampo/estrattore.
    • Cancello di protezione anteriore ad azionamento elettrico motorizzato con gestione inverter.